Leggi lo Storify del convegno con le reazioni raccolte su Twitter e una selezione della rassegna stampa.

 

Venerdì primo dicembre è stato organizzato un convegno per ricordarlo, Chips&Salsa 2017 – Giornalismo, innovazione, democrazia, organizzato dai suoi ex dipendenti e allievi, i giornalisti di Effecinque, e altri colleghi, nella sala del Minor Consiglio di Palazzo Ducale a Genova, la sua città. La sala era gremita, gli interventi sono stati tanti, ottimo il livello, proprio come Carlini si merita.

da Franco Carlini, pioniere del web. Lo abbiamo ricordato a 10 anni dalla morte.
Mentelocale.it
06/12/2017

È stato molto interessante. Venerdì mattina, quattro ore fittissime devo dire con interventi velocissimi, 5-10 minuti. […] E qui è venuto fuori che il giornalismo oggi è in effetti crossmediale. […] Quindi il giornalista è tutto questo, deve e può essere tutto questo: lavorare sulle infografiche, lavorare con i fumetti, lavorare con le metafore, lavorare con un mucchio di dati, lavorare con software che consentano di collegarlo in situazioni molto difficili, con fonti che vanno coperte assolutamente, e così via. Dunque un giornalismo “ultra-crossmediale”, direi.

da Media e dintorni
Radio Radicale
puntata del 03/12/2017

Noi oggi però anticipiamo un po’ i temi della conferenza di domani che è un omaggio a Carlini, ma che in realtà guarda anche molto al futuro e lo fa con tante persone cresciute proprio sulla scia proprio grazie al lavoro di Franco Carlini attorno a questi temi: giornalismo, innovazione, democrazia.

da Orientarsi nel web
Radio3 Scienza
30/11/2017

Il giornalismo di Franco era rigoroso fino all’esasperazione perché credeva che la discussione nell’agorà servisse a far emergere la verità dal mare tumultuoso del confronto tra le opinioni. In questo era un illuminista radicale, specialmente quando illustrava il suo modello di democrazia deliberativa, anticipando di anni i giuristi e i filosofi della politica statunitense che vedono nella libera discussione tra diversi un argine al populismo mediatico.

Chips&Salsa, un’agorà illuminista della Rete
il manifesto
30/11/2017

Il convegno di Genova è anche l’occasione per ricordarne la figura. Una delle grandi intuizioni di Carlini è stato capire come Internet avrebbe cambiato il giornalismo: i suoi strumenti, il metodo, le fonti.

Chips&Salsa per ricordare Carlini, tra primi a raccontare la Rete
AGI
28/11/2017

Perché alla conoscenza della tecnologia, e dei suoi risvolti sociopolitici, Carlini univa anche una fiducia umanistica nel dono della parola, del racconto, del dialogo, del desiderio e del piacere di conoscere un fenomeno, più che di giudicarlo.
Ed è da queste premesse che, a distanza di dieci anni dalla sua prematura scomparsa, un incontro sul giornalismo intende ricordarlo, muovendo le fila proprio dai suoi insegnamenti.

Il giornalismo e la Rete: cosa è cambiato, anche in Italia
La Stampa
27/11/2017

Su Chips&Salsa, all’inverso, spesso e volentieri era tutto il resto dell’attualità ad entrare per essere riletto ed analizzato alla luce dei cambiamenti innescati dal digitale.

Chips&Salsa. Giornalismo, innovazione, democrazia
il manifesto
26/11/2017

Per oltre dieci anni le pagine curate da Franco Carlini furono nel panorama editoriale italiano uno degli spazi più stimolanti ed eclettici in cui leggere e discutere delle emergenti tecnologie digitali.

Chips&Salsa. Giornalismo, innovazione, democrazia
il manifesto
26/11/2017

Matteo Agnoletto intervista Raffaele Mastrolonardo
Chips&Salsa a Genova
Babboleo News
24/11/2017

Ed è da queste premesse che, a distanza di dieci anni dalla sua prematura scomparsa, un incontro sul giornalismo intende ricordarlo, muovendo le fila proprio dai suoi insegnamenti. E soprattutto dal suo metodo. E dunque cosa vuol dire fare oggi giornalismo, nel mezzo di una crisi globale del suo modello economico e della sua credibilità? Che strumenti e formati ha a disposizione? Che alleati e compagni di strada può incontrare? Quali esperienze ne stanno modificando il volto e le pratiche?

da Il giornalismo e la Rete: cosa è cambiato, anche in Italia
La Stampa
27/11/2017

«Tre sono le figure che per me sono state, e lo sono ancora, molto importanti. Una è Franco Carlini, scomparso dieci anni fa, con cui ho avuto la fortuna e il privilegio di lavorare nei primi anni della trasmissione di Radio3 Scienza. Ha avuto una visione anticipatrice della rete e della cultura digitale in Italia. Tra l’altro, verrà ricordato con un convegno a inizio dicembre a Genova.

da Marco Motta di Radio3 Scienza:
«il mondo scientifico parte della cultura della società»

Mentelocale.it
intervista del 13/11/2017

Con i suoi articoli, i suoi libri, e le sue puntate di Radio3 Scienza, [Franco Carlini] è stato uno degli interpreti più acuti dell’evoluzione e dell’impatto sociale di internet.

da La Rete secondo Franco Carlini
Radio3 Scienza
puntata del 30/08/2017